impresa funebre
Pratiche estero

Passaporto mortuario
Per il trasporto all’estero della salma, dei resti mortali oppure delle ceneri è necessario il disbrigo di alcune pratiche obbligatorie, oltre alla gestione della documentazione per l’ottenimento del passaporto mortuario.
DOCUMENTI NECESSARI
Per il trasferimento della salma:

  • certificato di morte rilasciato dal Comune;
  • certificato medico attestante le cause del decesso e che il decesso non è avvenuto per malattia infettiva;
  • verbale della ASL che attesta l’incassatura della salma (chiusura e sigillo cassa);  
  • nullaosta dell’Autorità diplomatica in Italia (Ambasciata, Consolato) del Paese dove è destinata la salma ad eccezione di quelli previsti dalla Convenzione di Berlino (Austria, Belgio, Cile, Danimarca, Egitto, Francia, Messico, Olanda, Portogallo, Romania, Svizzera, Turchia, Germania, Repubblica Ceca, Repubblica Democratica del Congo, Slovacchia);
  • nullaosta della Procura della Repubblica nel caso di ipotesi di decesso per cause non naturali (morte violenta o incidente stradale);   
  • permesso di seppellimento rilasciato dal Comune dove è avvenuto il decesso.

Per il trasferimento dei resti mortali:

  • nullaosta dell’Autorità diplomatica in Italia (Ambasciata, Consolato) del Paese ove è destinata la salma ad eccezione di quelli previsti dalla Convenzione di Berlino.

Per il trasferimento delle ceneri:

  • nullaosta dell’Autorità diplomatica in Italia (Ambasciata, Consolato) del Paese dove è destinata la salma ad eccezione di quelli previsti dalla Convenzione di Berlino; 
  • verbale di avvenuta cremazione.